« Back to Glossary Index

Max Fleischer (n. 1883, Cracovia, Polonia – m. 1972, Los Angeles, U.S.A.) e Dave Fleischer (n. 1894, New York – m. 1979, Woodland Hills, California, U.S.A.) sono animatori e produttori polacchi a cui è stata concessa la cittadinanza statunitense. I due fratelli fondano i Fleischer Studios nel 1921 e ne saranno a capo fino a che la Paramount Pictures non li acquisterà. Animatore e inventore il primo, produttore e regista il secondo, negli anni ‘30 i due fratelli saranno i più grandi rivali di Walt Disney: le loro animazioni sono molto lontane dai prodotti commerciali di Disney, esse infatti raccontano spesso di personaggi di successo interamente umani e non antropomorfi, non sono eleganti o edulcorate e il loro mondo è molto più vicino a quello degli adulti che non a quello dell’infanzia. Alcune delle stelle all’apice della produzione Fleischer sono Popeye, Bimbo e Betty Boop, una ragazza procace in abiti discinti che inizialmente aveva le sembianze di un barboncino e che, nel corso della sua vita filmica, dovrà spesso modificare il proprio look. Questo personaggio fa la sua prima comparsa sugli schermi nel 1930, nel cortometraggio Dizzy Dishes: Betty irrompe nel tranquillo panorama dell’animazione per bambini con un inedito fascino sensuale e, evocando gli spensierati anni del jazz, diviene un’icona nel periodo della Grande Depressione; il codice Hays però le imporrà dapprima di accompagnarsi ad altri personaggi, che stemperino la sua carica erotica, e poi la costringerà ad essere relegata alla gestione di faccende domestiche e alla cura degli animali.

« torna all'indice