« Back to Glossary Index

David Wark Griffith (David Llewelyn Wark Griffith n. 1875, Crestwood, Kentucky – m. 1948, Hollywood, California, U.S.A.) è un regista americano. Cresciuto con i racconti del padre veterano della guerra civile, Griffith alimenterà la sua infanzia con le storie della letteratura di quel periodo, le quali formeranno il terreno sul quale poggerà tutta la sua successiva produzione cinematografica. Formatosi inizialmente come attore, ma poco portato per il teatro, Griffith decide di passare al mezzo cinematografico ed affianca Edwin Stanton Porter alla Edison Company; passa poi a lavorare per l’American Mutoscope & Biograph Co. dove dirigerà una quantità indefinita di cortometraggi, nei quali metterà a punto la propria tecnica registica. Nel 1915 dirige The Birth of a Nation un colossal sulla guerra di Secessione tratto dal romanzo The Clansman del reverendo Thomas F. Dixon, un’opera di scarso valore artistico ma di cui Griffith, originario di una famiglia del sud rovinata dalla guerra, condivide l’inaccettabile ideologia razziale; nonostante tutto, il film rappresenta la summa dell’intera evoluzione linguistica finora compiuta dal linguaggio cinematografico. Anche nei lavori successivi Griffith, affiancato dal direttore della fotografia Billy Bitzer, continua a perfezionare elementi della grammatica cinematografica come il flashback, la mascheratura e il taglio trasversale, ma non riuscirà più a raggiungere il successo di Nascita di una nazione e, nel 1931, i suoi crescenti e continui fallimenti lo costringeranno al ritiro.

« torna all'indice